Genocidi statunitensi: I nativi d’America

. . Genocidi statunitensi: I nativi d’America. Quando si parla di Guerre indiane, l’attenzione degli storici statunitensi si sposta immediatamente verso quella lunga serie di conflitti prima tra i coloni, principalmente di estrazione europea, e le tribù indiane dell’est, poi, con la nascita degli Stati Uniti, tra quegli stati e i popoli nativi in genere…

Io non dimentico …

.   .   “Appena è uscito lui con sua moglie, lo abbiamo seguito a distanza. Potevo farlo là, per essere più spettacolare, nell’albergo, però queste cose a me mi danno fastidio…” L’indomani gli ho detto: ‘Pino, Pino (si riferisce a Pino Greco detto “Scarpuzzedda”, uno dei più famigerati killer di Cosa Nostra) vedi di…

I raggi del mattino: Parole

. . Suona il tempo le sue note, tra un ricordo, un bacio ed un sospiro mentre il cielo si trasforma in un sorriso, … baciato dal sole. Apre al mattino la luce dorata, che amata, suona quel canto armonico profumo di te. Dolce il mondo, al suo risveglio, nelle parole, che dal tempo giungono…

I raggi del mattino: Colori

.     Nasce, tra i silenzi più profondi, quel canto che di te, lontano, mi parlò. Ultimo nei destini e primo nel colore. Suono d’arpa, che vibrò tra il vento e il tuo colore e si sparse oltre le ore del destino. Il nostro arcobaleno di pace e luci. Adesso … (Con questo mio,…

Mille Aghi III: Il Segreto

. . Naturalmente nessuno comprese in anticipo quale sarebbe stato, grammo per grammo, il più prezioso carico di ritorno dell’astronave Terra -Venere, anche se la risposta avrebbe dovuto apparire ovvia a chiunque avesse una conoscenza anche minima delle costanti storiche. Metalli rari? Quando il costo del carburante per combattere la gravità di Venere, simile a…

Mille Aghi III: Mordono, ultima parte

.       Certo, i Bender si arricchirono, ma non perché mettessero la stessa cura d’un macellaio ebreo nell’uccidere le loro vittime. Sawney Bean se la prese tanto a cuore da non badare più al guadagno, ma solo ad accumulare provviste di carne per l’inverno. E pensi alle occasioni che offre un’oasi. — Così…

Mille Aghi III: Mordono

. . Mordono Non c’era sentiero, ma solo roccia scoscesa. Pochi metri di roccia frastagliata, interrotta qua e là da ciuffi di salvia che crescevano stenti sul terreno arido. Poi ancora protuberanze, sporgenze dentellate di pietra nuda, dalle quali talora sporgevano infidi cespugli spinosi, striminziti, che non offrivano alcun appiglio. Bisognava fare affidamento soltanto sui…

Bil’am ultima parte

. .   Gli sembrava ancora di percepire quello straordinario potere invisibile (un “campo di forza” l’aveva definito più tardi uno dei tecnici, mentre lui malediva i proiettili che avevano irrimediabilmente distrutto il congegno) che lo aveva inchiodato, completamente inerme in quell’angusto passaggio, troppo lontano dalla cupola per sperare che una pattuglia potesse soccorrerlo. Era…

Bil’am

. .   Bil’am, dall’ebraico Balaam, profeta di Moab. La sua storia è nella Bibbia, al libro dei Numeri. “Rappresentano la continuazione sul piano subconscio del conflitto mentale e morale nell’anima di Balaam; e l’apparizione nei sogni e la somarella parlante non sono altro che un ulteriore avviso a Bil’am (Balaam) perché non si faccia…

Mille Aghi III: Il Primo

.   IL PRIMO — Fu un coraggioso — scrisse Alfred Case — colui che per primo assaggiò un’ostrica. E, devo aggiungere, fu un uomo a cui la società deve molto, se non che un tale debito è da ritenersi cancellato dall’attimo di rapimento che lui fu il primo a provare. E innumerevoli altre figure…

Mille Aghi III: L’Abito, ultima parte

. .   Cominciò a occuparsene la stampa, almeno per quanto le fu possibile senza incorrere in una denuncia per diffamazione. Gli editoriali accennarono a un possibile intervento governativo teso a proteggere il fior fiore dell’Inghilterra da questa infida straniera. A Hyde Park quasi non si discuteva d’altro che della neutralizzazione di Bella. Neppure il…

Mille Aghi III: L’Abito

. . L’Abito — Questo è un caso per te — annunciò con fare disgustato l’ispettore Nynn. — Un altro di quelli strambi. Io ero in ritardo e con il fiato corto. In James Street ero rimasto chissà come bloccato dall’annuale sfilata dell’Associazione Commercianti del Centro e, per un po’, avevo temuto di dover passare…

Intervallo

POST IN PROGRESS (aggiornatevi ogni tanto) INTERVALLO Le pubblicazioni riprenderanno quando tutti saranno più rilassati.. Il Milord ringrazia augurando un riposo gentile per tutti. Ovviamente è sospeso il “Voi” Osservando il filmato proposto, potrete assistere a vari momenti della vita del Popolo italiano. Grazie INTERVALLO In questo secondo filmato propongo, sempre del popolo italiano, la…

Il silenzio fa paura

. . La banda dei quattro Basta ai governi prestati e di cortesia: Monti, Letta, Renzi e Gentiloni. Il popolo riprenda le redini attraverso la propria determinazione, padrone delle proprie scelte per  un futuro migliore: Il suo. Se il silenzio fa paura, forse è perché l’assenza di rumori familiari tende a farci ripiegare in noi…

Gioco di bimba …

. Come d’incanto lei si alza di notte Cammina in silenzio con gli occhi ancor chiusi Come seguisse un magico canto E sull’altalena ritorna a sognare… La lunga vestaglia il volto di latte i raggi di luna sui folti capelli la statua di cera s’allunga tra i fiori folletti gelosi la stanno a spiare Dondola…