Adieu

… Adieu …

Vidi il riso timido divenir sorriso e poi risata,
e il pianto che lento nasceva sulle guance
del pensier mio, naufragato,
già dal primo partire sui tuoi mondi.
Lo specchio riflette la lacrima, che solca
la terra come un aratro nel cuore.
Il fiore ha lasciato l’estate per fuggire nel freddo
in questo ultimo alito, perso, d’amore.
Tu, il sole caldo nella brina del mio gelo,
sei stella: Sognata di notte fra le nuvole,
nascosta al mio pensiero, già velata
e distante di terre e fiumi; sei viva e vicina
quando,  solitario e triste,
è mio dolore nel saperti ormai lontana.
Adieu …

Annunci

Volete partecipare alla discussione? Scrivete ed esprimete il Vostro parere, grazie.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...