Manfredi e Josephine

.

.progr-3

.
Eccovi, nel silenzio di queste parole, che vi affacciate al mondo come due nuvole di beltà.
Io e vostra madre vi volemmo e volemmo la vostra presenza.
Come mai direste voi…
Io, vostro padre, vi desiderai più di ogni altra cosa. Le notti a fantasticare, della vostra presenza nella mia vita, prima ancora che vostra madre, sempre sorridente e paziente, potesse mai amarvi.
Sì, era una sera d’estate e parlandone, vi demmo il primo nome di battesimo. Certo non avremmo mai potuto immaginare il parto gemellare.
Né che foste venuti, così diversi, ma così insieme, in un giorno e in una ora così gradite.
Ma tant’è.
La vostra mamma vi ha atteso per tanto tempo, un tempo che mai avrebbe potuto dedicarvi.
Un tempo che era racchiuso nel desiderio del grembo e che si manifestò nella felicità della culla.
Quella culla che, dopo quella notte, risuonava degli acuti di Josephine in giusto contraltare con gli acuti di Manfredi.

Vi chiederete, oggi, del perché di questa lettera.
Beh, dopo tanti anni e tanta esperienza sul campo con vostra madre, vi scrivo che … quello spirito, con cui vi attendemmo, non è mai mancato. Lo spirito e la gioia con cui vi creammo e resi nostri, non si è mai sopito.
Come faccio a dirlo?

Semplicemente perché negli occhi della mamma, anche oggi, posso vedere quella luce nascosta che mi parlò di voi. Quei silenzi, quelle lacrime commosse che, raccolte sulle labbra di ragazza, si espressero per l’amore.
Un amore grande, credetemi.
Un amore tanto bello da sembrare impossibile.
Un amore che diede il motivo a ulteriori amori.

Oggi, però, vi scrivo dall’alto di tutti questi anni per informarvi, amorini miei, che da quel giorno nulla è cambiato. Che voi siete sempre i nostri piccoli, un maschio e una femmina e che la mamma e soprattutto lei, è innamorata come quel primo giorno.
Sappiate cogliere lo spirito con cui vi scrivo.
Proprio quello spirito che la mamma vi donò.
Sappiate essere degni, fino all’ultimo, di quel grande amore che un giorno vi creò da un amore già tanto grande.

Sappiate riconoscerci negli sguardi di qualsiasi mamma o papà che mai abbiano solcato il vostro cuore.
Sappiate, soprattutto, ricordare che noi fummo quell’amore per cui, due vite, due gemelli oggi liberi e veri, possono incedere a testa alta proclamandosi uomini liberi.
Tutto questo ve l’offriamo con tanto amore.
Quell’amore che, stretti l’uno all’altra, vi trasmettemmo una sera d’estate, con tutta la gioia e la passione di cui fummo capaci.
Non dimenticateci

Vostro padre, vostra madre
.

Dedicated

Annunci

91 pensieri su “Manfredi e Josephine

  1. Ninni!
    Uno scritto che mi ha tolto il fiato e mi ha riempita di lacrime e di commozione. Una lettera di due ipotetici genitori che è piena di sentimento, di amore, di gioia e felicità.
    Una gioia che mi prende nel cuore e nello spirito.
    Ninni, mi hai strappato il cuore e l’anima.
    Che bambini fortunati e che madre fortunatissima.
    Un padre felicissimo.
    Bellissimo e profondamente bello. Sono commossa che non trattengo le lacrime.
    Senza fiato.
    Grazie milord.
    Bella e struggente.

    Annlise commossa

    Merci

    Liked by 2 people

    • Annelise Baum

      Una lacrima, dunque, si esprime meglio di qualsiasi parola? Certamente, milady.
      Finquando avremo tali espressioni del sentimento e del nostro modo di essere, potremo dichiarare che il Genere Umano ebbe qualche speranza.
      Una speranza di sopravvivere per i nostri figli ai quali potremmo riservare l’Eternità sia nel cuore, sia nel mondo
      Quei figli che, oggi, noi asserviamo nelle parole di quell’uomo e quella donna, rendendoli partecipi e vivi
      Grazie M.me Annelise e cordialità

      Mi piace

    • Suzie Q.

      Che bella sorpresa milady, potervi rileggere dopo un bel po’ di tempo.
      Come detto più in su, la lacrima è una manifestazione spontanea che la dice lunga sul nostro stato emozionale. Viviamo in una realtà di cinismo e aridità. Dove i valori della famiglia e del sentimento vengono vilipesi e negletti.
      Nessuno ricorda più, o almeno non ci prova, a ricordare quando, i propri genitori, si unirono creandoli.

      Si vive per ricordare e soffrire e a quanto pare ci si riesce benissimo. Le uniche manifestazioni reali sono quelle che derivano dall’amore bello ed eterno di un uomo e una donna, che si trasfigura in un figlio.
      Bello davvero.
      Grazie milady e cordialità

      Liked by 1 persona

      • Oggi è il compleanno di mio figlio grande, 16 anni, ho cercato le sue foto e guardandole mi sono commossa. Ma ho fatto di peggio, mia madre mi ha comunicato che una sua amica è diventata nonna di una bambina… beh mi sono commossa di nuovo…sarà la vecchiaia che incombe?

        Mi piace

  2. Oh mio Dio.
    Sono commossa e quasi angosciata che un padre, innamoratissimo di quella madre (fortunatissima) possa aver dedicato queste parole, continuando ad urlare, con tutto il fiato in gola che ha, il suo amore per la sposa.
    Che figli fortunati.
    Milord, milord, milord, mi sono commossa come non succedeva da tanto tempo.
    Che donna fortunata e che grande uomo hai descritto.
    Gli hai fatto un grande regalo a questi sposi. Soprattutto i ragazzi sono orgogliosi.
    Tio voglio tanto bene e ti stimo tantissimo

    Eleonora

    Mi piace

    • Eleonora Bisi

      La fortuna di questi ragazzi, che ricordammo volentieri come parte preponderante e necessaria alla vita dei due genitori, deriva, proprio dal ricordo che ce ne offre il genitore di concerto con la madre.
      Non semplicemente un ricordo però.
      Una esplicazione del sentimento genitoriale, verso due individui che, un giorno., saranno adulti.
      Adulti e decisori del proprio destino.
      Il brano volle sottolineare, appunto, l’importanza che i due ragazzi hanno nei confronti dei genitori che, con atto d’amore, li misero al mondo affidando speranze e sentimento verso il futuro.
      E grazie a tutto questo, Padre, Madre e figli, diverranno immortali.

      Grazie mia signora, cordialità

      Mi piace

  3. Un’emozione così forte, così bella. Un’emozione tanto potente difficilmente l’ho mai provata. Cerco nella memoria alcuni passaggi che mi prendono e mi ricordo, soltanto, di mia nonna o di mio zio quando perse il figlioletto (avevo un cuginetto che ci ha lasciati troppo presto per una polmonite).
    Cosa sarà questa voglia di lacrime che mi prende adesso nel leggere quella lettera di un padre e di una madre che si amano, SI AMANO SI AMANO e che trasmettono ai loro figli tutto quell’amore grande e bellissimo?

    I ragazzi sapranno apprezzare tutta questa bellezza, forza ?
    Soprattutto i ragazzi sapranno trovare le parole e la loro onestà per poter somigliare, in qualcosa, a quei “due ragazzi” che, innamorati, si interrogano sul perpetuarsi ancora nei figli?
    Quante belle cose mi hai ispirato Ninni milord.

    Buoni sentimenti e dolcezza infinite.
    Dedico a quel padre e a quella madre tutto il migliore augurio che possa trovarli sempre uniti, innamorati e compassionevoli fino all’eternità…da quella sera d’Estate in cui si amarono.

    Mi hai strappato il cuore milord.
    Grazie
    Buona domenica

    Giorgia

    Liked by 2 people

    • Giorgia Mattei

      L’emozione di un figlio è cosa non paragonabile ad altra emozione. Di questo ne siamo consapevoli anche se, non è esattamente un’esperienza che ci coinvolse particolarmente. Nella ricerca della felicità l’uomo stesso, in particolari momenti, si treasfonde in situazioni ipotetiche rapportate, nel prosieguo, al mondo che lo circonda.
      Abbiamo, dunque, una lettera scitta da un genitore ai propri figli.
      Un gesto bello nella forma e intenzionale nella sostanza.
      Intenzionale in quanto il genitore si spende in una leggerissima dissertazione sull’amore. Ma ne affronta i temi i modi delicati e sempre pronti a uniformarsi alla indole dei ragazzi, qualora fosse necessario.

      Vi ringraziammo per lo splendido apporto che riservaste a questo umile spazio web
      Cordialità

      Mi piace

  4. Noi viviamo nel silenzio e nell’introspezione dell’emozione. Quando si comprende, sempre se si comprende di cosa si parli, abbiamo quell’immagine della donna/sacrificio che iniziò a sognare il futuro. Un futuro fatto di dolcezza, beltà, pulizia, amore e gentilezze. Un futuro che porta avanti, molto spesso, quelle sincrasie che difficilmente riusciremmo a sopportare.
    Ecco che, la sua penna, carissimo dott. Raimondi, è riuscita a descrivere una situazione emozionale di indiscutibile forza e profondità.
    Il mio discorso è: siamo in grado di “intuirne” la portata?
    Quel Padre e quella donna, la madre, nella loro dolcezza, amore e reciproco affetto eterno, hanno perpetuato il loro amore, investendo in impegno per il futuro, senza una ponderazione.
    Alcune volte sarebbe bastato un “ti amo” e quell’amore promesso reciprocamente tra Lui e Lei, avrebbe portato alla costruzione di scenari meravigliosi e profondi diversi.

    Nascono i due gemelli, frutto di quell’amore delicato e pulito.
    Merito della sua penna che è riuscita a descrivere un’emozione così struggente. Un’emozione che, evidenziata dalla profondità delle parole di “lui” si riversa su tutti noi, colpendoci e dandoci quella serenità e forza.
    Una serenità che fa ben sperare.
    Una serenità che dovrebber essere, sicuramente, un fiore all’occhiello dei due “ragazzi” che si amarono in quella notte d’estate.

    Saranno i due adulti, quell’uomo e quella donna, Manfredi e Josephine, capaci di meritare tutto questo amore?
    Il mondo, quasi, ruota su quelle due figure dei genitori e rilascia l’unica possibilità da dedicare al mondo intero: un grande Grazie per aver permesso, a due persone così, di incontrarsi e regalarci momenti così importanti.
    Lei, dott. Raimondi, ha avuto la bravura di ave saputo cogliere quei momenti per dedicarglieli.
    Lei ha la mia massima stima e apprezzamento.

    Buona serata

    Bruno

    Liked by 5 people

    • PickWick

      Noi viviamo, spesso, in funzione di chi ci sta vicini.
      Un mantra esoistenziale che si ripioega e piega in quelle volute temporali che sono l’amore e i suoi bisogni connessi.
      Si vive di stenti, nei fatti, quando lo scontro generazionale è tanto forte quanto profondo.
      Assistuiamo ad un divario che è non indifferenter, in questo caso. un padre, ma anche una madre, che si respirano ancora, malgradoi gli anni, negli occhi dei figli (in questo caso due gemelli).
      Quindi un ultimo appello, accorato e struggente, teso al ritornoi alle origini dell’amore stesso.
      Un amore superiore che si è evoluto oltre il tempo e le conseguenze…Grazie per esserci, buon pomeriggio

      Ninni

      Liked by 1 persona

    • Mi piace il suo scritto perché lo sento molto bello e molto vero.
      Mi piace quando le persone si esprimono per quello che provano e non per quello che vedono.
      Buongiorno

      Kate

      😀

      Mi piace

  5. Hai raccontato, caro Ninni, la bellezza di un rapporto inossidabile.
    Un rapporto che, anche se attraverso i tuoi occhi e la tua genialità, porta ad aprire tutti verso un nuovo mondo.
    Un mondo fatto di buoni propositi e di sentimenti. Un mondoi cheè difficile da credere, ma esiste e s’illumina al passaggio della pulizia e della signorilità.
    Impossibile non stimarti e non stimare, di contro, e persone che hai rappresentato con questa lettera e che, grazie al tuo passaggio, vivranno un amore eterno racchiuso in un post.

    Mi piace proprio.
    Ciao un abbraccio

    Enrico

    Liked by 3 people

  6. Gentile Milord,
    Spesso ci ricordate che la domenica è riservata alla pubblicazione di ciò che ritenete più importante. Ebbene, direi che oggi l’ apoteosi sia per il sentimento dell’ Amore, unico vero senso dell’ esistenza. Davvero nulla esiste di più importante.

    Un Amore grande (…)
    Un Amore tanto bello da sembrare impossibile.
    Un Amore che diede il motivo a ulteriori Amori.

    Manfredi e Josephine…nati da un Amore grande, ideale già da sempre, nel cuore e nell’ anima del vostro papà e della vostra mamma; nasceste una sera d’ estate per l’ eternità.

    Come è possibile che, una lettera scritta possa essere, anche, la descrizione di un futuro e un passato che leggendosi si uniscono?
    Quel padre e quella madre hanno creato l’amore futuro. Un amore che vivendo si unisce all’ Eternità che si racconta. I gemelli, leggendo, avranno un’ ispirazione in più. Un’ ispirazione da dedicare, come modello, ai genitori che amano, che creano, che vivono e in quel profondo amore, maturano.
    La lettera, quella carezza offerta dal Papà e dalla Mamma, regala ai figli e ci regala, una spinta in più per poter sentire e ascoltare, con più fiducia, il mondo che li circonda e di riflesso, che circonda anche noi.
    Nel leggere, Milord, mi si soffoca il respiro, mi si colmano gli occhi di lacrime ed il cuore sembra dilatarsi, tant’ è la commozione.
    Non avreste potuto, nonostante la Vostra Immensità, trasmettere meglio il senso della vita, il valore del sentimento sincero, leale e altruista che è l’ Amore.
    Grazie.
    Con illimitata Stima,

    Maria Silvia

    Liked by 12 people

    • Donna Maria Silvia

      Ecco la Domenica.
      Faceste bene a ricordare questa giornata nata dall’iconografia classica, cristiano/cattolica.
      La domenica.
      La giornata principe del calore familiare; quella giornata che sobria, riveste una forte particolarità visiva nel cuore e nell’incedere delle giornate.
      Permetteteci questi versi, grazie:

      Manfredi e Josephine
      Cosa dite
      con quelle manine che si muovono,
      cosa volete scrivere
      con quei pennarelli colorati?
      I vostri scarabocchi
      ci parlano
      del desiderio
      di scoprire la vita;
      quei cerchi grandi
      sono il vasto desiderio
      che avete
      d’esser amati;
      le linee dritte
      la grinta che avrete
      per raggiungere
      le vostre mete.
      Poi parlatei coi puntini….
      Chissà
      che non siano i dubbi quelli!
      Piccoli,
      non mancheranno!
      E più sagge le vostre decisioni
      renderanno.
      Leggiamo
      poi i gomitoli sul foglio,
      sono
      fitti grovigli silenziosi:
      volete disegnarci il dolore.
      Voi non lo conoscete bene,
      voi non lo conoscete affatto,
      ma incontrarlo
      sarà
      un inevitabile fatto.
      Solo dopo capirete
      che vi avrà reso più grandi
      la vostra presenza,
      che dopo di lui
      della gioia capirete meglio l’essenza.
      Le vostre manine
      si muovono ancora,
      sembrano dirigere
      un’orchestra.
      Se non lo sapessimo,
      penseremmo che il mare
      si muove grazie al loro movimento,
      che il sole brilla
      obbedendo al loro comando.
      Perché per noi
      tutta ruota intorno a voi
      ed ora
      altro modo per leggere il mondo
      non c’è.

      (nr)

      Un silenzio, mia signora, che diventa gravido di attese e iniziative da provare, da trovare. Un silenzio che cerca, negli occhi di due bambini, i motivi e le parole che giustifichino quel grande amore che li mise al mondo.
      Sappiamo, noi, saper osservare le sottili linee del tempo che, incredulo, offrono in simbiosi quella dolcezza data e l’amore ricevuto? Sembra quasi un mantra. Un mantra che richiama, della bellezza, il proprio fine e enumera, negli occhi di tutti i bambini, quell’amore primigenio che portò il Papà e la Mamma e “creare” la nascita, il sorriso, i motivi e il pianto di due bambini che, oggi, proprio presso queste pagine e contornati da persone come voi, fanno la storia segnando e sottolineando i momenti e i motivi di quell’amore tanto forte che ne misurò gli eventi.

      Grazie per averci scritto.
      Vogliate, Donna Maria Silvia, ricevere le nostre cordialità più distinte…

      Antonmaria

      Liked by 12 people

      • Ecco che non ho atteso invano nel commentare. Commento che inserisco in questo spazio tra il vostro e quello bellissimo di Maria Silvia.
        Condivido tutto il commento, ma soprattutto la frase:

        amore primigenio che portò il Papà e la Mamma e “creare” la nascita, il sorriso, i motivi e il pianto di due bambini che, oggi, … fanno la storia.
        Soino affascinata
        Grazie a te Ninni e Maria Silvia

        Anna

        Liked by 1 persona

      • Ninni, il tuo commento è decisamente appropriato, elegante, deciso e dotto.
        Una poesia che riesce a racchiudere, in se stessa, la forza e la bellezza di un pensiero profondo e che riguarda quattro soggetti. Due bambini e i loro genitori.
        Un quadro familiare di tutto rispetto che accorpa e conserva tutto quell’amore che si dovrebbe usare per instradare sentimento, introspezione e altro.

        Leggo, adesso, che una certa commozione, che ha preso un po’ tutti e come potrebbe essere stato diversamente?
        Personalmente, per parafrasare una tua gentile lettrice, ho dovuto ricorrere ad un po’ di cipria sul naso e iniziare a riflettere su altro.
        Mi hai commossa, è vero e ulteriormente con questo commento: affascinata e imbarazzata.
        Ti ringrazio con il cuore e ti abbraccio
        Ciao

        L.

        Mi piace

    • Signora Maria Silvia

      Lei ha scritto un commento che è veramente importante ai fini della comprensione di uno stato d’animo che ha creato questa lettera.
      Si legge, immediatamente, la portata e la forza utilizzate, come una definizione molto elegante dell’introspezione umana.
      Un brano decisamente molto bello.
      Buona serata

      Hilde

      Liked by 2 people

      • Gentile Signora Hilde,
        La ringrazio per aver notato il personale coinvolgimento emotivo nel mio commento, e per essersi espressa così generosamente.
        Ricambio l’ augurio per una buona serata.
        Con simpatia,

        Maria Silvia

        Liked by 3 people

      • Gentile Signora Manuela,
        Le Sue parole mi onorano. Senz’ altro sono persona di sentimenti leali e sempre rispettosa della sfera personale altrui.
        Le auguro un buon proseguimento di giornata, rinnovandole la mia simpatia.

        Maria Silvia

        Mi piace

    • Cara Maria Silvya

      Che belle parole hai scritto. Parole che si mettono dentro alla testa nel pensiero di chi legge. Una setimento che mi ha preso il cuore mentre stavo leggendo e mentre capivo il tuo cuore come ha scritto.
      ha ragione milord a leggere di queste cose che danno una bella lucentezza allo sguardo quando si commuove di lacrime.

      Grazie, è vero, sei una donna speciale e … fortunata!

      😀

      Un bacio e un abbraccio, my friend…

      Kate

      😀

      Liked by 1 persona

      • Gentile Signora Kate,
        Grazie per aver captato buon sentimento nelle mie parole. Si, ho scritto tutto col cuore, il mio cuore sempre sincero e leale.
        La ringrazio per la simpatia che ha espresso nei miei confronti. Non so se sono persona speciale, di certo sono molto attenta al dovere di rispettare gli altri rapportandomi sempre con limpidezza e sincerità.
        La saluto cordialmente,

        Maria Silvia

        Mi piace

  7. Caro Milord,
    è da ieri che cerco le parole giuste per esprimervi quanto sia toccante, immensa la bellezza di questo vostro scritto. Scivola nel cuore lasciando senza fiato, commossi oltre ogni dire. Posso solo dirvi che ho rivissuto, tramite voi, ciò che hanno vissuto i miei nonni paterni. L’Amore assoluto che hanno trasmesso ai loro due figli ( mio padre e mio zio, morto in guerra ). Che ha continuato a vivere in mio padre e mia madre che ha loro volta lo hanno trasmesso a me e mio fratello ( morto troppo presto e troppo giovane ). Credo che solo chi ha assorbito questo Amore lo possa comprendere nella sua totalità e conservarlo nell’anima eternamente. Vorrei scrivere mille altre cose ma sarebbe solo uno sciupare il vostro scritto. Ci sono emozioni che solo voi sapete trasmettere con tanta bellezza e verità, profondità e sentimento.
    Grazie Milord, grazie per aver condiviso un sentimento così intimo con tutti i vostri lettori.
    Con il rispetto e l’affetto che ben conoscete
    permettetemi un abbraccio, come solo chi ha avuto genitori così credo possa condividere.

    Giovanna

    La storia siamo noi

    Liked by 8 people

    • Lady Giovanna Orofiorentino

      Mia signora.
      leggemmo con estrema attenzione questo vostro brano. Un brano emozionalmente elevato e con un crescendo particolare. Elevaste, assurgendo, la parte più bella che possiamo conservare: L’individualità che si rimarca in ognuno di noi e che si esprime con il ricordo e l’adeguata commozione.
      Come non apprezzare quanto decideste di offrirci, nella vostra storia familiare, l’accaduto collegato al vostro parente diretto.
      Quando si hanno delle espressioni così gentili e così proprie, perdonateci, ma non riusciamo a non mandarvi l’augurio più sincero per una felice giornata di domani, contornata dal soddisfatto affetto dei vostri cari.
      Abbiate le nostre più sincere cordialità.

      La storia siamo noi
      Ninni

      Liked by 2 people

      • Grazie Signora Liverani, è troppo buona nei miei confronti. Ho scritto di getto ma è la pura verità. grazie per aver colto i miei ricordi. Le auguro un pomeriggio splendido

        Giovanna

        Mi piace

  8. Leggo commenti che fanno impallidire anche il cuore più provato.
    Leggo
    Milord,
    Maria Silvia,
    PickWick

    E mi piace rimanere tra queste pagine perché, davanti a quei bambini rimango incredula qulla bellezza di quello che hai scritto Ninni e sulla dolcezza di questi piccoli.
    Io ho due ragazze, ma quest’oggi mi sarebbe bpiaciuto avere anche due gemelli.
    Manfredi e Josephine (anche i nomi sono bellissimi) per stringermeli.
    In un canto di gioia.

    Buon pomeriggio.
    Au revoir

    Annelise

    Liked by 2 people

  9. Il grido di una madre scandisce i momenti particolari di un figlio. Quelli pericolosi e brutti.
    Il grido di un padre, spesso solitario, si consuma nell’arco di una parola ma rimane sempre vigile. Ecco il Babbo e la Mamma che offrono silenzi, ma soprattutto motivi al lento incedere dei giorni, nel loro splendido svolgersi.
    La sua lettera, dott. Raimondi, si ferma e si evolve in un canto emozionale profondo.
    Congratulazioni per la sua arte. Un’arte notoriamente bella e completa.
    Buona sera

    Amedeo

    Liked by 4 people

  10. Eccomi a leggere una pagina di lirica letteraria che mi ha coinvolta emozionalmente in una forma veramente sottolineata.
    Non riuscirei a trovare ulteriori argomenti se non potermi rivolgere alla compassione altrui e rimanere in silenzio davanti a tanta bellezza.
    Toni forti emozioni vere.
    Un grande uomo quel padre, la donna più dolce del mondo quella madre.
    Un abbraccio.

    L.

    Liked by 2 people

  11. Caro Antonmaria,

    Con commozione, semplicemente ‘grazie’.
    Non avreste potuto onorare il mio precedente commento di risposta con più sentimento.
    Concordo con Voi riguardo la sacralità della domenica, ed è avvilente che col passare delle generazioni sia sempre meno onorata.

    Manfredi e Josephine
    …con quelle manine cercate quelle grandi e rassicuranti del vostro papà e della vostra mamma che vi accompagneranno verso la vita adulta.
    L’ Amore più grande è trasmettere la vita con la speranza che possa essere migliore della propria, quasi a voler credere probabili esistenze ‘rose e fiori’. La realtà non è un giardino incantato, ma vostro padre e vostra madre faranno in modo che lo scopriate più tardi possibile. In ogni caso, ottimismo e speranza vi saranno propri.
    Sarebbe bello per i vostri genitori che vi manteneste sempre bambini, ma il loro grande Amore saprà rispettare il vostro diritto ad avere una individualità e che facciate le vostre scelte.

    Chiudo con l’augurio che, tutto l’affetto profuso in quella lettera, possa essere riversato, indistintamente, su tutti e tutte le situazioni possibili, dove presenti dei bambini.

    Con illimitata stima e con tutta la gratitudine che posso,

    Maria Silvia

    Liked by 6 people

  12. La bellezza di una frase si racchiude in questa lettera. Una lettera che esplode dentro il cuore e che si inserisce, come un pugnale, dentro i sentimenti e i pensieri.
    Felici quei ragazzi che hanno un padre e una madre così. Ragazzi fortunati.
    Sembra quasi che siano nati a tavolino. Una nascita a loro dedicata per contrornare un grande amore, Un amore intramontabile, dorte, e delicato come gli occhi innamorati di lui e il sorriso grande e dolce di lei.
    Ma so che un vezzo letterario non potrà mai sostituire la bellezza di un amore così grande: due genitori e due figli.
    La bellezza e la dolcezza di un sentimento così forte.

    Milord sei speciale.
    Ninni mi hai fatto piangere e piangere tantissimo.
    Una commozione indefinita che non riesco a contenere e che mi riempie di lacrime.
    Scusa ma è forte la commozione.

    Buona giornata

    Manu

    Liked by 1 persona

  13. Un’emozione, caro Ninni, che colpisce il cuore e l’anima.
    Quante lacrime di commozione devo fare ancora? Non riesco a leggere: sono gonfia di lacrime.
    Non ti nascondo che ho dovuto fermarmi e riprendere la lettura che mi ha commossa fino all’inverosimile. Sono qui, affranta e costernata davanti le brutture del mondo che, cattivo, mi guarda con un sogghigno malefico e trovo, si trovo, una passione così forte da illuminare il cuore.

    Poi, scusami se divago, ma leggo due commenti che mi hanno rapito il cuore.
    Il primo quello della Signora Maria Silvia che mi ha strappato gli ultimi brandelli d’anima, lacerandomi e stracciandomi le vesti e il cuore. (Ma ci torno)
    Il secondo quello della signora Orofiorentino lady Giovanna che ho sentito molto vero e molto attinente.

    E mi sento un po’ più coinvolta.
    E mi sento un poco più viva.
    E mi sento come una donna che, ammirata,osserva quel padre e quella madre, abbracciati e stretti l’uno all’altra, dove persi negli sguardi innamorati di un uomo e una donna, stringono le mani dei loro due bambini Manfredi e Josephine.

    Mi sento bene, ma le lacrime scorrono implacabili.

    Ti penso e vi penso in questo connubio che è dolcezza e amore.

    Grazie per tutto.
    Grazie a tutti voi.
    Ti abbraccio

    Sony

    Liked by 3 people

  14. Poi ci sono le giornate così.
    Quelle giornate che hai perso speranza nel mondo e, come un ultima spiaggia, passi da milord per rinfrancarti lo spirito e … leggi di Manfredi e di Josephine.
    Forse sono i figli che non ho mai avuto?
    Oppure quelli che avrei voluto?

    E mi ritrovo coinvolta in una commozione tremenda. Quasi un singulto dietro l’altro. Quasi una malìa che mi prende nell’anima e nel cuore.
    Stento a leggere, mentre mi faccio largo tra le emozioni e le lacrime che scendono copiose e rabbiose.

    Perché io no?
    Perché anch’io non posso essere madre e padre e sorella di Manfredi e di Josephine?
    Perché non posso stringere le loro manine?

    Rimango attonita davanti a tutto l’amore di un padre e madre che si giurano (ma a questo punto mi chiedo: ma quando mai hanno smesso di giurarsi amore eterno?) tutto quell’affetto per due figli che ne continuano l’intesa e l’amore.

    Una di quelle coppie, i genitori, che non riuscirei ad immaginare assortite in modo diverso.
    Nati l’uno per l’altra e che il tempo o il destino, se mai dovesse opporsi con tutta la sua cattiveria o rabbia, non riuscirebbe a separarli mai.

    E mi chiedo: ma allora Ninni, perché sei un non credente?
    Tu mi stai dando, ci stai dando, lezioni di Fede.
    Sì, che ti piaccia o no, mi stai facendo credere in una Entità superiore che, in nome dell’amore, tutto muove.
    Tu Ninni, un non credente, mi parli di Fede, amore e dottrina dell’amore.
    E rimango ammirata mentre mi asciugo le lacrime.

    Un bacio milord e … scusa hai un fazzolettino di carta?

    Buona giornata

    Isabella

    Liked by 4 people

  15. Ninni,

    Non posso fare a meno di scrivere e scrivere di un amore grande che un padre e una madre provano verso i propri figli. Uno specifico che colpisce e coinvolge. Uno specifico che dona e regala la bellezza, quella bellezza, dentro gli occhi di un uomo e una donna innamorati.

    leggo tanto sentimento e mi trovo in imbarazzo Ninni.
    In profondo imbarazzo perché hai saputo dedicare ai protagonisti, occulti, di questa lettera tutto quell’amore che nasce e deriva dal sentimento di profondità affettiva.
    I protagonisti, ovviamente, sono il padre e la madre. Quasi a volere suggellare la loro intesa, il mondo, li ha gratificati di questi due figli.

    Ch sono, però, questi figli?
    Sono il loro passato.
    Questi figli sono la loro bellezza.
    Questi figli sono il loro amore e la loro forza.
    Come hai potuto fare, Ninni, a scrivere e descrivere di un sentimento così profondo quando, adesso, siamo circondati di ottusità anaffettive?
    Fortunata quella madre che, negli occhi del suo uomo, ha trovato quella bellezza unica e potente di un amore grande e così grande.
    Un po’ mi fa pensare al mio cuore.
    L’amore, per me, è diventato una magra consolazione, Una consolazione che non consola più.
    Poche storie, volanti insignificanti.
    Un matrimonio che mi ha distrutta incattivendomi.
    Una storia, brevissima, ma grandissima, con un uomo eccezionale, ma troppo in alto perfino per me.

    Una solitudine, però, che si può tagliare con il coltello.
    Una solitudine reattiva che mi mette contro il mondo intero. Quel mondo che amerei, forse, un po’ di più se potessi avere due ragazzi come quelli e soprattutto se potessi essere quella madre che ama il suo uomo ed è ricambiata con un amore veramente superiore.

    PER LA SIGNORA MARIA SILVIA:
    Ho letto tutti i suo passaggi e mi sono piaciuti per l’intensità emozionale che prende e mi prende.
    Una intensità difficilmente riscontrabile nella quotidianità
    Lei è una donna molto, ma molto fortunata, ancorché la sua forza, ma soprattutto la sua eleganza, che, sicuramente, la qualifica al meglio.

    PER IL SIGNOR AMEDEO
    Me lo lasci dire: il suo grido del Padre e della Madre, mi è giunto nel cuore.
    Grazie

    PER IL SIGNOR PICWICK
    L’eleganza della sua scrittura si nota. Eccome.

    PER LA SIGNORA HILDE STRAUSS
    Leggerla è sempre una bellezza.

    PER LA SIGNORA OROFIORENTINO
    La leggo sempre, contessa, con quell’attenzione che merita e che riservo, soltanto, alle donne speciali.

    Per te, Ninni.
    Grazie di cuore. Oggi hai risvegliato quel sentimento che ogni donna ha, più o meno in fondo al cuore e che si chiama “amore di mamma”.
    Grazie a Manfredi e a Josephine e soprattutto grazie ai suoi genitori speciali.
    Buona giornata

    Anna

    Liked by 3 people

    • Anna Blu

      Ho rimosso, d’autorità, il contenuto di questo commento perché non conforme a quanto indicato nella Natiquette, nel Regolamento e nel Galateo di questo spazio web

      Ninni Raimondi

      Il presente vale quale preavviso di espulsione e bannatura!

      Lilly

      Mi piace

      • Ho rimosso, d’autorità, il contenuto di questo commento perché non conforme a quanto indicato nella Natiquette, nel Regolamento e nel Galateo di questo spazio web

        Ninni Raimondi

        Il presente vale quale preavviso di espulsione e bannatura!

        Anna

        Mi piace

      • Anna Blu

        Ho rimosso, d’autorità, il contenuto di questo commento perché non conforme a quanto indicato nella Natiquette, nel Regolamento e nel Galateo di questo spazio web

        Ninni Raimondi

        Il presente vale quale preavviso di espulsione e bannatura!

        Mi piace

      • Lilly

        Ho rimosso, d’autorità, il contenuto di questo commento perché non conforme a quanto indicato nella Natiquette, nel Regolamento e nel Galateo di questo spazio web

        Ninni Raimondi

        Il presente vale quale preavviso di espulsione e bannatura!

        Anna Porzia Sciarra Colonna

        Mi piace

      • Anna blu

        Ho rimosso, d’autorità, il contenuto di questo commento perché non conforme a quanto indicato nella Natiquette, nel Regolamento e nel Galateo di questo spazio web

        Ninni Raimondi

        Il presente vale quale preavviso di espulsione e bannatura!

        Mi piace

      • Lilly

        Ho rimosso, d’autorità, il contenuto di questo commento perché non conforme a quanto indicato nella Natiquette, nel Regolamento e nel Galateo di questo spazio web

        Ninni Raimondi

        Il presente vale quale preavviso di espulsione e bannatura!

        Mi piace

    • Ho rimosso, d’autorità, il contenuto di questo commento perché non conforme a quanto indicato nella Natiquette, nel Regolamento e nel Galateo di questo spazio web

      Ninni Raimondi

      Il presente vale quale preavviso di espulsione e bannatura!

      Anna

      Mi piace

    • Signora Anna,

      Ho rimosso, d’autorità, il contenuto di questo commento perché non conforme a quanto indicato nella Natiquette, nel Regolamento e nel Galateo di questo spazio web

      Ninni Raimondi

      Il presente vale quale preavviso di espulsione e bannatura!

      Mi piace

      • la ringrazio per la sua comprensione e mi scuso se, in passato non ci siamo capite, ma, mi creda, ero proprio sincera. Le righe di questa lettera genitoriale mi hanno bloccata.
        Grazie e mi scusi di nuovo.

        Anna

        Scusami Ninni

        Mi piace

      • Per cortesia: teniamo presente che, presso questo spazio web esiste una stanza “il luogo delle chiacchiere“, dove si può parlare di qualsiasi amenità che non sia attinente al tema proprosto

        Ninni Raimondi

        Gentile Donna Anna,
        mi permetto di dire due parole in questo scambio di opinioni così complesse e poco piacevoli nei suoi confronti.
        Ho letto tutto il suo commento più volte, mi creda: mi ha veramente toccato ciò che ha scritto della sua vita e riporto pari pari una sua frase: ” Una solitudine, però, che si può tagliare con il coltello.
        Una solitudine reattiva che mi mette contro il mondo intero. ” Una Signora come lei, abituata a trattenere le sue sensazioni e sentimenti scrivendo ciò ha fatto comprendere che molto, moltissimo di lei è bello ma viene portato a divenire a volte: scontroso verso un mondo che l’ha delusa. Questo me ne dispiace profondamente e sinceramente perchè ci sono passata. Mi creda: non lasci che la solitudine, i rimpianti, le delusioni la incattiviscano. Si fa solo del male in più. Ancora tanta vita l’attende e sarà bella se non si chiude in se stessa magari restando fredda verso il mondo per non dover ulteriormente subire. Sono convinta che ci sono persone che l’amano ma forse temono una sua reazione scostante. L’Amore non è solo quello di un uomo, per quanto sia indispensabile nella vita, ma anche amicizie vere scevre da interessi.
        Comprendo che la sua levatura sociale la porta ad un atteggiamento particolare, ed è giusto sia così, ma ci sono persone meno altolocate che potrebbero ridarle quella voglia di vivere serena con una semplice cara amicizia, con un sorriso sincero e non solo doveroso al suo lignaggio. Molto, davvero molto il mondo può offrire ancora. Una donna come lei merita molto, moltissimo, questo avverrà quando il suo cuore sarà più leggero e solo lei può creare questa possibilità.
        La splendida poesia di Lord Ninni ha già aperto un poco quella porta chiusa, la spalanchi e vedrà quanta bellezza troverà in tante persone che forse non aveva nemmeno mai considerato.
        Vorrei non saperla così triste. noi una volta ci siamo scontrate ma ciò non toglie che la sincerità venga meno e tutto quello che le ho scritto, mi creda , viene proprio dal cuore.
        Spero che le mie parole non le abbiano recato offesa.
        Le porgo tutta la mia stima

        Giovanna

        Mi piace

      • Giustissimo Milord, sono io in errore totale. Non l’ho fatto solo perchè tutti potessero leggere che mi riferivo ad una cosa diversa dalle discussioni precedenti e che voi avete tolto come doveva essere.
        Non interverrò mai più fuori luogo, ha la mia parola.
        Grazie ancora

        Giovanna

        Mi piace

  16. Una lettera davvero sentita che si riflette nell’immaginario collettivo, come una passerella di belle emozioni e ancora più belle intenzioni.
    C’é una nota di struggenza che, da sottofondo, mi regala tanto.
    C’é la bellezza di poter leggere una bella dedica d’amore.

    Grande Ninni.
    Grande sul serio.
    Ciao

    Max

    Mi piace

  17. leggo, con il cuore pieno e gonfio di lacrime, questa lettera che è amore puro da parte di due genitori verso i propri figli.
    Un sentimento foriero di tanto e che tanto da e dona.
    Oh Ninni, non potevi scrivere altro di meglio e per il meglio.
    Grazie per questa ennesima prova di bellezza.
    Fortunati i due genitori e fortunati questi ragazzi.
    Ciao

    Con stima

    Lilly

    Mi piace

  18. Caro Milord,
    ho riletto ancora la vostra poesia e ne rimango sempre più commossa. Che meraviglia sarebbe se ogni bambino potesse ricevere un tale dono. Finalmente il mondo troverebbe la sua bellezza totale perchè nel crescere quei bambini sarebbero felici ( anche se la vita poi riserva immensi dolori ). portandosi dietro un così grande amore si riverserebbe nuovo amore in altri figli…un ciclo di buona volontà, serietà e valori morali di cui il mondo attuale ha così tanto tanto bisogno.
    In tutto basta poco per diventare migliori.
    Voi, con i vostri versi, ci avete aperto un mondo di dolcezza immenso. Conserverò per sempre questo vostro scritto perchè le cose Uniche non hanno prezzo. Questo è un regalo all’Umanità
    Con la stima che ho per voi vi auguro ogni cosa bella

    Giovanna

    La storia siamo noi

    Liked by 1 persona

  19. Una storia che mi ha presa tanto. una storia d’amore che si mette tra i due e che nasce dall’amore per due bambini che sono reali come il loro amore.
    Mi ha colpita la poesia piena di amore e di gioia e di bellezza per questo scritto.
    una emozione grande e forte. una emozione che colpisce gli occhi e il cuore come adesso e sempre.
    Sorry but sto traducendo by Google translator..

    Come hai cotuto creare Milord queste parole così belle?
    Un amore che mi fa sognare una bellezza che mi fa volare. many thank’s dear.
    Fortunata donna che ti ama…
    🙂

    I’m preparing a surprise for You..
    ah ah ah

    Bye a tutti..

    😀

    Kate

    Mi piace

Volete partecipare alla discussione? Scrivete ed esprimete il Vostro parere, grazie.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...