Come sarebbe?

.

Che cosa

.

Cosa succede in Europa da circa dodici ore?
Nessuno che lo faccia notare, nessuno che ne parli. Silenzioso scivola, nell’oblìo, un dato fondamentale.
Vediamo un po’.

Regno unito di Gran Bretagna e Irlanda del Nord
Cameron, primo Ministro britannico, afferma: Non prenderemo alcun immigrato. Abbiamo i nostri problemi;
prenderemo, soltanto quelli con un lavoro in Gran Bretagna, confermato dal datore di lavoro stesso;
non prenderemo extracomunitari, ma soltanto cittadini europei;
(Improvvisamente, ieri mattina) diamo il consenso ad accogliere, comunque, i primi 4.000 ulteriori quote verranno comunicate via via che si esauriscono le vecchie.

Repubblica di Austria
Werner Faymann, capo del Governo della Repubblica Federale d’Austria: Siamo assolutamente impossibilitati a fornire adeguata accoglienza ai migranti essendo completamente contrari al riparto dei flussi migratori nei vari paesi UE;
Chiesto e ottenuto al collega italiano (Matteo Renzi) il controllo con sospensione, unilaterale, del trattato di Schengen. Non accettiamo flussi migratori.
(Improvvisamente, ieri mattina) La proverbiale ospitalità austriaca non può essere nascosta in questi frangenti: accogliamo, volentieri, tutte le richieste sia di migrazione, sia di asilo provenienti da qualsiasi parte del mondo, con assistenza.

Repubblica di Germania
Angela Merkel, il Cancelliere tedesco: l’accoglienza dei cittadini comunitari e non, è stabilita ed esercitata nei limiti delle nostre leggi e delle quote a disposizione. (Circa 500 individui l’anno, con documenti e richiesta di immigrazione formale).
La Germania fornisce, già, appoggio economico e marittimo (tre navi da trasporto) per il problema dei flussi migratori, dove presente nel Mediterraneo. I migranti rimangano, secondo gli accordi internazionali, nei territori di prima accoglienza (Italia, Grecia, Spagna).
Chiesto e ottenuto da Governo italiano, il controllo immediato, specifico e documentale delle frontiere al Brennero. I migranti non in regola con le disposizioni delle leggi tedesche, verranno rimpatriati, immediatamente e coattivamente, oltre frontiera.
(Improvvisamente, ieri mattina) la Repubblica tedesca, sempre parte attrice nella politica comunitaria, apre “senza alcun vincolo” le proprie frontiere a qualsiasi flusso migratorio!

Se non fossi troppo “svezzato” e “rotto” a tutte le esperienze della vita, direi che i miracoli esistono e in questo caso, esistono multipli, invasivi e a raffica.
Ma siccome non credo ai miracoli, mi limito a notare:

1) La Russia è presente, nella Repubblica Araba di Siria, con un contingente militare, operativo e combattente.
Non credo sia lì per difendere il presidente Assad (ho motivo di ritenere che, ormai, abbia fatto il suo tempo, salvo novità dell’ultimissima ora). Credo che, la presenza russa, sia dettata oltre per la difesa dei propri interessi che comprendono l’argine al fenomeno Isis. Un argine urgente.

2) Da tre giorni c’è il più assoluto silenzio su Isis, Libia, Palmira Iraq, Siria infestata dal califfo e i califfini, ecc. ecc.
(Ma come, siamo stati ammorbati ventiquattro ore si ventiquattro e adesso questo silenzio?).

3) Formazioni “congrue” di Boko Haram, sono entrate in forza, dentro la ex Libia, ufficialmente per appoggiare Isis, con proclami e affini. Tre giorni fa.
(Improvvisamente, ieri mattina) non si hanno notizie dalla Libia. Non ci sono più notizie dal Medio oriente.

E la cosa è abbastanza strana in quanto, proprio la Libia, dista dall’Italia 300 chilometrini (Sirte).

Erdogan, il premier turco, non ha mai nascosto le proprie simpatie per il Jihad fondamentalista.
Fatto sta che califfo e califfini hanno armi, mezzi, vettovagliamento, sistemi d’arma e denaro da vendere.
Compreso risorse per la propaganda.
Sembra, tra l’altro, che proprio in Libia, sia stato usato del gas da parte dei califfini.

States e Francia hanno affermato che sono pronti a “contenerli“.
Rifletto su tutta questa sperticata accoglienza che ha il sapore di una misura urgentissima.
Indiscutibilmente siamo sotto attacco. Mai vista tanta umanità assalire le frontiere (mi riferisco a Ungheria, Macedonia e Gran Bretagna – Passaggio sottomarino Calais, Dover.

Domandina facile facile:
Tutto questo ha a che fare con l’iniziativa degli stati, non califfini, per arginare e sconfiggere i fondamentalisti islamici che, ormai, costituiscono un pericolo per la civiltà occidentale?
Quale tipo di intervento si sta preparando?
Nuclearizzazione?
Gas nervini?
Sarebbe la prima volta che le nazioni, costituite civilmente, approverebbero un intervento così radicale. Di tempo ne è passato troppo e forse non c’è più tempo.
Chi vivrà (è il caso di dirlo) vedrà.

Grazie e buona domenica a tutti.
Salutations

.

Annunci

13 pensieri su “Come sarebbe?

  1. Stessa riflessione di ieri sera.
    Avevo pensato ad una nuclearizzazione. sarebbe troppo estesa e incontrollabile. Penso ad un attacco, su larga scala, di nervini.
    La Tunisia ha avuto più di un attacco pesante.
    Il Museo ti ricordi?
    Ciao e buona domenica

    Mi piace

    • Difficile pensare a qualcosa di concreto.
      certo è che tutto questo altruismo, in poche ore e da nazioni che si erano sempre defilate, fa pensare.
      Mi sembra la storia di quel cialtrone di Tzipras: faccio tutto io, ci penso io, vedrete che stoccata darò all’Europa, tsé tsé. per poi inchinarsi alla Merkel e a tutti, pagando salatissimo il suo, fasullissimo, tentativo.
      Ci mancavano, anche, i cialtroni made in Grecia.
      Bah…

      Mi piace

    • farà paura, ma se qualcuno ha a disposizioe una riflessione diversa o di campo, ben venga.
      per quello che ci riguardò, tutto questo è realmente preoccupante. Non tanto per la reazione del mondo, quanto per quello che i califfini stanno facendo.
      Cordiality

      Mi piace

    • Già ….ma senza andare troppo in la, ci saremmo accontentati, al livello “provincialotto” di un Bettino Craxi. Ma no, el pueblo italiano è bravissimo a farsi del male.
      Sentito, per esempio, il giocoliere nazionale, ieri, al convegno Zust-Ambrosetti?
      Mah…
      Meglio smetterla, va …
      Cordialitazioni e buon inizio settimana.

      Mi piace

  2. Valutazioni che hanno basi ben solide a mio parere e che nello stesso tempo mettono paura.
    A cosa stiamo andando incontro?? Qualche cosa non sta funzionando come dovrebbe, le notizie non sono chiare, sembra proprio che vogliano nascondere qualche cosa questi repentini cambi sull’accettare l’entrata di extracomunitari che fino a qualche giorno fa erano categoricamente rifiutati.
    Dobbiamo veramente preoccuparci?? Mah, temo di sì!
    Ossequi Milord!

    Mi piace

Volete partecipare alla discussione? Scrivete ed esprimete il Vostro parere, grazie.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...