I due vicini

. . I due vicini C’erano una volta in un villaggio del Tibet due vicini che avevano un carattere completamente diverso. Uno era molto ricco, ma estremamente avaro, l’altro molto povero, ma sempre pronto a dare e ad aiutare chiunque fosse in difficoltà. Un giorno, due passeri costruirono il nido sopra la finestra della casa…

Naris VI

. . Il sito di Giza spaventava il Vecchio con le due grandi piramidi di Cheope e di Chefren, e quella più piccola di Micerino, le strade interamente tappezzate di dimore eterne in cui riposavano le famiglie e i fedeli dei tre faraoni dell’età dell’oro, le piramidi delle regine e infine il custode di quel…

Naris V

. . Sentendosi smarrita, Marsinkara si nascose in una cascina abbandonata, temendo di veder sbucare da un momento all’altro dei poliziotti assoldati dal padre o, peggio ancora, dei sicari. Grazie alla presenza di Geb, si concedeva brevi momenti di sonno. Bevevano l’acqua del fiume e si nutrivano di canne da zucchero. Ma non poteva andare…

Naris IV

. “Te lo dico io, amico, siamo nei guai e pure seri!” disse il Vecchio a Vento del Nord. In segno di approvazione l’asino alzò l’orecchio destro. “Quel mostro di Ishtun voleva uccidere sua figlia e adesso se la prende con me! Un testimone scomodo da eliminare… Dal suo punto di vista, so troppo di…

Naris III

  . . Il miglior amico di Naris, Charid il Salvatore, era l’opposto dello scriba. Amante del combattimento, dell’azione in generale, delle donne e della buona tavola, aveva scelto la carriera militare. E si era subito distinto. Salvando Ramses da un attentato da parte di una tribù nubiana, aveva ottenuto la riconoscenza del re, che…

Naris II

. . Chi avrebbe immaginato che il rispettabile Ishtun, destinato a diventare un alto funzionario, fosse un mago nero e il ladro del vaso sigillato di Osiride? Soltanto Marsinkara, sua figlia, conosceva la verità. Come interpretare la sua fuga? La normale reazione di una giovane fanciulla di fronte a una situazione eccezionale che non riesce…

Naris

. . Giungendo a Pi-Ramses, non si poteva non restare impressionati. La capitale di Ramses il Grande era circondata a ovest e a nord dalle Acque di Ra, uno dei rami del Nilo, a est e a sud dalle Acque di Avaris, un canale che ricordava i tempi dell’occupazione degli hyksos, che avevano cacciato i…

23 gennaio 1932

23 gennaio 1932 Il 23 gennaio 1932 esce il primo numero de “La Settimana Enigmistica”: cinquanta centesimi (di lira), 16 pagine in bianco e nero, senza pubblicità e vignette, cruciverba, rebus ed enigmi. Il primo numero riporta sulla copertina l’attrice messicana Lupe Vélez, affascinante protagonista di alcuni corti di Stan Laurel ed Oliver Hardy. Il…

Cleopatra

. . La punta di ferro del giavellotto di corniolo rosso si conficcò con violenza nel terreno davanti al tempio di Bellona, nel Campo di Marte: simbolicamente la terra nemica. L’asta continuò a vibrare per alcuni minuti, via via sempre più impercettibilmente, nell’aria ancora tiepida di quell’ottobre del 32 a.C. Ottaviano, con il capo fasciato dalla…

Tutto il tempo del mondo!

. . Quando udì un leggero colpo alla porta, Roberto Astolfi passò rapidamente in rassegna la stanza con un moto circolare e quasi automatico dello sguardo. Il suo aspetto banale e rispettabile lo soddisfece, e avrebbe dovuto rassicurare qualunque visitatore. Non che avesse qualche ragione di aspettarsi una visita della polizia, ma valeva sempre la…

Il volo

. . Volava spiegando le ampie ali bronzee, nel cielo dorato. Per la prima volta nella sua vita, Manlius, si sentiva parte di un qualcosa di immenso. Giocava tra le nubi, scaldandosi ai raggi caldi del sole. Adesso, qualcosa nella sua mente affiorava e  subito ricacciata nell’oblio. Il bagliore di una lama si sovrapponeva alle…

Genocidi statunitensi: I nativi d’America

. . Genocidi statunitensi: I nativi d’America. Quando si parla di Guerre indiane, l’attenzione degli storici statunitensi si sposta immediatamente verso quella lunga serie di conflitti prima tra i coloni, principalmente di estrazione europea, e le tribù indiane dell’est, poi, con la nascita degli Stati Uniti, tra quegli stati e i popoli nativi in genere…

Helsinki

. .   Girai il cartello appeso alla porta e chiusi l’ufficio. In mia assenza i miei eventuali clienti erano pregati di contattarmi sul cellulare. Attraversai la piazza del mercato e scesi in metropolitana. Ryškov mi aveva affidato un incarico. Roba da poco, ma forse proprio per questo ero nervoso. Dovevo prelevare una borsa dal…

Last bomb

. . Last bomb Belfast esulta. La gente si riversa in strada inscenando numerosi cortei. L’Ira, in un comunicato letto alla televisione di Dublino, ha appena annunciato la cessazione delle ostilità, unilateralmente e incondizionatamente. Dopo venticinque anni la città scende in piazza e si ferma per strada, sorridente festeggia la possibilità di una vita di…