Boicotta RTL 102.5

.

Boicotta rtl

.

RTL scherza pesante sulle foibe e un giorno dopo, con due righe chiede scusa.

Cosa rappresenta la parola Foibe: una marca di pentole?” queste sono state le parole che hanno dovuto sentire gli ascoltatori di Rtl 102.5 pronunciate dalla speaker radiofonica, Jennifer Pressman, tutta contenta e con fare scherzoso.
Non contenta dell’imbarazzato silenzio creato in studio, la presentatrice ha anche rincarato: “però non era male come battuta, dai”.
Una mancanza di rispetto da parte di una dj che pensava di essere simpatica, con la sua arroganza tutta americana e che ha rovinato il Giorno del Ricordo in cui si celebra la tragedia di migliaia di persone uccise dai partigiani comunisti jugoslavi per la sola colpa di essere italiane.
La direzione dell’emittente ha poi provato a correre ai ripari:

Rtl 102.5, in riferimento alla infelice battuta di una propria speaker
– subito rettificata dal conduttore del programma –
andata in onda nel giorno in cui è stata ricordata la memoria della tragedia degli italiani e di tutte le vittime delle Foibe, si scusa verso tutti coloro che si sono sentiti offesi dalla leggerezza con cui è stato affrontato l’argomento.
RTL 102.5 sottolinea comunque che, come gli ascoltatori hanno avuto modo di verificare, nelle varie edizioni del Giornale Orario, durante il corso di tutta la giornata, e nel corso del programma Onorevole Dj sono stati dedicati ampi e sentiti spazi al Giorno del ricordo”.

Il dramma delle Foibe assume un valore particolare se si pensa per anni è stato nascosto dal sistema culturale dominante in Italia nel dopoguerra: solo nel 2004 è stata istituita la Giornata del Ricordo portando finalmente la questione anche sui libri di scuola. Evidentemente qualcuno ancora non comprende la tragica portata delle Foibe e pensa sia normale scherzarci sopra.
Numerose sono state, però, le manifestazioni di disapprovazione da parte di molti ascoltatori di Rtl 102.5, che da oggi si sintonizzzeranno su un’altra frequenza.

Le scuse, come detto, tardive, sono addirittura tiepide.
Nessun comunicato ufficiale, nessuna riprovazione con nome e cognome dell’infame pseudo-dj!

Io boicotto quei nazistalinisti di RTL 102.2

Qui giù il vostro spazio: a ruota libera.
PS: Sbloccammo tutti i sistemi e i tipi di commento!

.

Annunci

104 pensieri su “Boicotta RTL 102.5

  1. Tutto è permesso quando le vittime sono italiane e non riconducibili nemmeno lontanamente a qualche filosofia cripto-sinistrorsa-egualitaria-antista-ecc…

    Mi piace

  2. Le scuse devono farle in diretta, come in diretta hanno offeso tutta la Comunità Giuliano-Dalmata. avessero il coraggio di ammettere quando parlano a sproposito su cose che neanche conoscono.

    Mi piace

  3. Siete ormai una lobby, lobby politica, lobby in mano alle case discografiche, ecc ecc ecc. Far passare una schifezza del genere con delle banalissime scuse e’ segno di leggerezza, mancanza di rispetto e menefreghismo verso chi ha sofferto e verso le migliaia di famiglie che hanno perso i loro parenti in eccidi come e pari a quelli delle foibe. Credo che la signora in questione sia americana e quindi la inviterei ad andare a mettere un fiore a Ground Zero pensando alla cazzata che ha detto e dopo di che la inviterei volentieri a venire a vedere una delle tante cavità meglio nota come foiba nel Carso triestino/sloveno/goriziano dove sono finite migliaia di persone e gettare un fiore anche lì. Vergogna a lei e vergogna a Rtl se farà passare ciò come un banale errore…….

    Mi piace

  4. Rtl meriterebbe il pagamento di una severa ammenda per quanto accaduto, chi insulta la memoria di vittime della violenza (qualsiasi tipo di violenza) deve risponderne specie quando svolge un servizio pubblico e che dovrebbe anche avere una funzione educativa ma sicuramente non di incitazione all’odio. Poi capisco che vi occupate di canzonette e che magari la cosa vi sia sfuggita di mano non avendo dimestichezza con argomenti così importanti….

    Mi piace

  5. Sono sinceramente indignata per la mancanza di rispetto verso morti evidentemente di serie B. Se la stessa “leggerezza” avesse riguardato la uguale tragedia dell’olocausto o avesse lambito il tema della discriminazione lgbt, probabilmente la conduttrice si sarebbe dovuta dimettere e altre teste l’avrebbero seguita. trovo la toppa, se possibile , peggiore del buco. La mia è una piccolissima voce ma spero possiate ascoltarla…cosa che per un po’ di tempo non farò’ con loro. grazie

    Mi piace

  6. Mi piacerebbe sapere quanti di voi conoscono realmente la storia delle Foibe…tutti acculturati.Mi pare che si sta andando oltre.Troppo odio.Scrivete “Vogliamo giustizia” magari il patibolo vi calma!!!!!

    Mi piace

  7. Un filo d’acciaio
    taglia l’anima
    che grida pietà,
    sul ciglio
    della morte.
    Foiba
    parola
    che sgretola la vita.
    Foiba
    parola che inchioda
    alla croce,
    senza respiro,
    senza assoluzione.
    Mani e piedi
    legati dall’odio
    e poi
    giù,
    nel buio
    mentre la tua vita
    sfracella
    tra le pareti
    nere di pietà.
    Uomini,
    donne,
    padri,
    madri,
    violentati
    dalla follia della morte,
    dalla pazzia dell’ideologia.
    Nella nebbia del tempo
    quando
    tra le dune
    di pietra del Carso
    domina la notte,
    mi pare di sentire
    le voci, i canti e i silenzi
    di quegli uomini
    che caddero
    nel ventre buio della terra
    rinascendo

    “Marco Martinelli”

    Mi piace

  8. O tu che ignaro passi
    per questo Carso forte ma buono,
    fermati! Sosta su questa grande tomba!
    E’ un calvario con il vertice
    sprofondato nelle viscere della terra.
    Qui, nella primavera del 1945,
    fu consumato un orrendo Olocausto.
    A guerra finita!
    Nell’abisso fummo precipitati a centinaia,
    crivellati dal piombo e straziati dalle rocce.
    Nessuno ci potrà mai contare!
    Avidità di conquista, odio e vendetta
    congiurarono e infierirono contro di noi.
    Essere italiani era la nostra colpa.
    A gettarci nel baratro
    furono torme di invasori,
    calati nella nostra terra sotto l’influsso
    di una malefica stella vermiglia.
    Per viltà gli uomini
    non ci hanno reso giustizia.
    Ce l’ha resa Dio accogliendo i nostri spiriti,
    purificati da tanto martirio.
    O tu che, ora non più ignaro, scenderai
    da questo Carso,
    ricorda, e racconta la nostra tragedia.

    Lettera di STEFANO PETRIS, un martire delle foibe –
    Fiume, 9 ottobre 1945

    VERGOGNA

    Mi piace

  9. Vedere l’indifferenza e le loro stupide risate mi fa vomitare. Che il buon Dio abbia pietà per le loro povere anime. Le urla strazianti provenienti dalle viscere di quelle terre un tempo italiane, non devono farvi dormire sonni tranquilli. Onore ai nostri connazionali istriani, giuliani e dalmati. Disonore invece a loro.

    Mi piace

  10. Rtl che bello sapere che i vostri speakers non hanno avuto parenti Infoibati e che nessuno abbia subito un esilio. Detto ciò saluti e baci io scelgo di stare a fianco degli italiani veri, di coloro che non rinnegano il dramma dei fratelli istriani fiumani e dalmati!!!!!!!

    Mi piace

  11. Ricapitoliamo: 300.000 miei connazionali hanno dovuto abbandonare la propria terra e si sono fatti in molti casi anni di campo profughi. Migliaia di persone sono state gettate in una MARCA DI PENTOLE e i figli e i nipoti non possono nemmeno piangerne le spoglie.
    E c’è chi si lamenta perché la stiamo facendo troppo lunga e rompiamo i coglioni…
    Ma se non ci indigniamo per una cosa del genere per cosa allora?
    PER COSA?

    Mi piace

  12. Quanti segreti dentro la buca..Noi cancellati dalla memoria…Perchè il silenzio è come una bomba…sarà per sempre la nostra tomba…dentro la buca..Simone Cristicchi.. magazzino 18

    Mi piace

  13. O tu che ignaro passi
    per questo Carso forte ma buono,
    fermati! Sosta su questa grande tomba!
    E’ un calvario con il vertice
    sprofondato nelle viscere della terra.
    Qui, nella primavera del 1945,
    fu consumato un orrendo Olocausto.
    A guerra finita!
    Nell’abisso fummo precipitati a centinaia,
    crivellati dal piombo e straziati dalle rocce.
    Nessuno ci potrà mai contare!
    Avidità di conquista, odio e vendetta
    congiurarono e infierirono contro di noi.
    Essere italiani era la nostra colpa.
    A gettarci nel baratro
    furono torme di invasori,
    calati nella nostra terra sotto l’influsso
    di una malefica stella vermiglia.
    Per viltà gli uomini
    non ci hanno reso giustizia.
    Ce l’ha resa Dio accogliendo i nostri spiriti,
    purificati da tanto martirio.
    O tu che, ora non più ignaro, scenderai
    da questo Carso,
    ricorda, e racconta la nostra tragedia.

    Mi piace

  14. Come fanno ad andare avanti?? Con quale coraggio?? Devono licenziarla e chiedere scusa alle centinaia di migliaia di persone offese, oltre che scusarsi per l’oltraggio ai 10 mila morti!

    Mi piace

  15. .. loro invece hanno perso di brutto… Stamattina aspettavo le scuse dalla diretta “protagonista” ma niente… Hanno subito un taglio dal quale perderanno un bel po’ di punti.. Ma allo stesso tempo andranno avanti prtchė “chi di dovere” gli farà da paraculo

    Mi piace

  16. La Pressman va licenziata. Se vuole fare la simpatica, lo faccia con i morti delle torri gemelle, e vediamo come reagiscono i suoi compatrioti. Noi italiani purtroppo siamo fin troppo tolleranti. In qualsiasi altro paese al mondo non esisterebbe nemmeno questa discussione, il datore di lavoro avrebbe già provveduto al licenziamento. Chiuderete come LaEffe

    Mi piace

  17. Siete degli illegali :
    “La Repubblica riconosce il 10 febbraio quale “giorno del ricordo” al fine di rinnovare e conservare la memoria della tragedia degli italiani e di tutte le vittime delle foibe – dell’esodo dalle loro terre degli istriani, fiumani e dalmati nel secondo dopoguerra e della più complessa vicenda del confine orientale.”

    Legge 30 Marzo 2004 n° 92

    Vergogna alla Pressman e a chi la difende!!!
    Pressman go home!

    Mi piace

  18. Non si può essere sempre presenti e controllare sempre tutto, ma il non prendere dei provvedimenti li rende complici.
    Lei è stato bravo a porre in evidenza il fattaccio.

    Mi piace

  19. Come fanno ad andare avanti?? Con quale coraggio?? Dovevano licenziarla e chiedere scusa alle centinaia di migliaia di persone offese, oltre che scusarsi per l’oltraggio ai 10 mila morti!
    Che schifo!

    Mi piace

  20. Non vi daremo tregua sino a che non formulerete ufficialmente le vostre scuse dissociandovi dalla Pressman.
    Avete offeso oltre 10.000 italiani deceduti e tutti i loro famigliari, meritate di essere infoibati voi razza di cialtroni servi del potere
    Inoltre chiediamo venga rimossa dall’incarico la venditrice di letame

    Mi piace

  21. LE FOIBE NON SONO UNA MARCA DI PENTOLE. E’ UN MOMENTO TRISTISSIMO DELLA NOSTRA STORIA. MIGLIAIA DI ITALIANI UCCISI IN MANIERA VERGOGNOSA. COME MAI, NON OSATE FARE SATIRA SU ALTRI FATTI ANALOGHI !?
    Infami che non sono altro, continuate come se non fosse accaduto nulla!!. I martiri delle foibe attendono un segno…

    Mi piace

  22. FATE PENA NEL DEFINIRE COSì 20.000 MORTI E 300.000 VOSTRI CONNAZIONALI!!!!! VERGOGNATEVI!!

    RENZO SURACI, PROPRIETARIO DI RTL 102.5 (QUELLA CHE HA DEFINITO LE FOIBE..PENTOLE).
    IL BUON SURACI E’ INDAGATO PER CONCORSO ESTERNO IN ASSOCIAZIONE MAFIOSA DALLA DDA (LA PROCURA ANFIMAFIA) PER I SUOI RAPPORTI CON LA COSCA TRIPODI E CON IL CLAN MANCUSO E PER COSPICUI GIRI DI DENARO DI INCERTA PROVENIENZA.
    E QUESTO CIALTRONE LASCIA CHE UNA SQUINZIETTA AMERICANA DA QUATTRO SOLDI OFFENDA LA MEMORIA STORICA DI UN POPOLO?
    BOICOTTARE LA SUA RADIO E LE AZIENDE CHE VI APPOGGIANO LA LORO PUBBLICITA’ E’ UN DOVERE CIVICO, PER GLI ITALIANI MORTI NELLE FOIBE E PER QUELLI CHE VIVONO OPPRESSI DALLE ORGANIZZAZIONI MAFIOSE. (Gieffe)

    Mi piace

  23. Ragazzi, per cortesia, moderatevi o blocco i commenti.
    Noi siamo il popolo italiano e non gli incivili mirikani che la fanno sempre franca e con un sorrisino stupido giustificano, con le spallucce, qualsiasi cosa.
    Per piacere moderatevi nel linguaggio.

    Grazie

    Mi piace

  24. Ho visto che tra i loro sponsor , non molti, vi è la Fiat…lo sanno che Sergio Marchionne proviene da una famiglia di Esuli istriani scappati in Canada e suo padre venne per l’appunto infoibato in modo atroce? Chissà se venisse a sapere della battutaccia come la prenderebbe.

    Mi piace

  25. Mi scusi signore,
    io sono una discendente, dei martiri,
    io non voglio giustiziere nessuno,
    voglio che se in radio si viene sospesi per una bestemmia, o per battute sulla shoa, venga in egual modo trattato, chi ha insultato i miei avi, non pretendo la luna… ma scuse decenti e una lieve sospensione…
    si… pensi an uno speaker. Italiano in america che si permetta di dire che 11 settembre è una ricorrenza di polli alla griglia… cosa li farebbero, o che un italiano dica in radio la shoa e una marca di sapone…

    chiedo solo coerenza non vendetta… pari trattamento… per anni ci hanno insabbiato la verità. E continuano…

    chiedo solo questo la ringrazio signor lord Ninni

    Mi piace

  26. Una giornalista Ungherese x uno sgambetto a un presunto profugo è stata licenziata in tronco e le tv di mezzo mondo ci hanno campato x più di un mese, mentre il fatto in questione ha avuto solo articoli online e su carta ma nessun servizio televisivo!

    Cazzo!!!
    (Ops scusa milord)

    Mi piace

  27. Chissà se la Pressman ironizzerà sui cowboy dei cieli che hanno tranciato i cavi al Cermis e in fretta e furia il suo onesto governo (con la complicità dell’Italia) ha fatto rientrare belli salvi negli USA.

    Mi piace

  28. Uno scarno comunicato stampa in cui si tutela la conduttrice non facendo il suo nome e ben 24 ore dopo i fatti a seguito delle lamentele tutto sembra tranne che scuse sincere.
    Striscia la Notizia licenziò 2 suoi storici inviati quando si accorsero che facevano servizi falsi!

    Mi piace

  29. Sono ormai una lobby, lobby politica, lobby in mano alle case discografiche, ecc ecc ecc.
    Far passare una schifezza del genere con delle banalissime scuse e’ segno di leggerezza, mancanza di rispetto e menefreghismo verso chi ha sofferto e verso le migliaia di famiglie che hanno perso i loro parenti in eccidi come e pari a quelli delle foibe.
    Credo che la signora in questione sia americana e quindi la inviterei ad andare a mettere un fiore a Ground Zero pensando alla cazzata che ha detto e dopo di che la inviterei volentieri a venire a vedere una delle tante cavità meglio nota come foiba nel Carso triestino/sloveno/goriziano dove sono finite migliaia di persone e gettare un fiore anche lì. Vergogna a lei e vergogna a Rtl se farà passare ciò come un banale errore…….

    Mi piace

  30. TRECENTOCINQUANTAMILA profughi, esuli , rimpatriati; non meno di QUINDICIMILA morti, infoibati, o caricati su barchette con mani e piedi legati, e poi fatti affogare, o diversamente fatti sparire; 60 anni di colpevole silenzio su una storia italiana.. di balle sulla pelle di chi ha pagato piu’ di tutti gli altri italiani, una guerra infausta… ed un’americanina con le bolle della coca cola al posto del sangue, paragona le FOIBE ad una marca di pentole ???

    ma non si fanno schifo un po’ ?

    Mi piace

  31. Vorrei spiegare a tutti coloro che si sentono indignati per la nostra protesta, a coloro che ci deridono, a coloro che ci insultano che noi non vogliamo vendetta, semplicemente un comunicato da parte dell’azienda dove si dissocia dalla signora Pressman e che prenda provvedimenti nei suoi confronti.

    Chiediamo che l’azienda si comporti seriamente come qualsiasi altra al loro posto farebbe, a tal proposito vorrei ricordarvi che quando il sig. Barilla uscì con “un’infelice frase” sia in rete che mezzo stampa cartacea fu massacrato tanto da farli rendere pubbliche le sue scuse…
    Pertanto cercate di essere imparziali …nessuna vendetta da parte nostra, semplicemente rispetto

    Buona giornata

    Mi piace

  32. Mi meraviglio che l’Associazione Parenti delle Vittime delle Foibe non l’abbiano denunciata: forse la considerano talmente in basso che non merita neppure quello…

    Mi piace

  33. Barilla per avere detto che i suoi prodotti sono per famiglie tradizionali lo hanno linciato…e queste merde pensano di passarla liscia? Il bello deve ancora arrivare…perchè alla fine i vostri sponsors si romperanno il cazzo…o no?

    Mi piace

  34. Pensate se ad essere offesi fossero stati gli ebrei, i gay o i gatti … ci sarebbero state interrogazioni parlamentari, WWF, Arcigay, la Lega per il Salamino avrebbero fatto casino.

    Dalla partenope Capitale indignata

    Mi piace

  35. Una “leggerezza” additabile e terrificante da parte di questa donna che, per ignoranza (magari è brava a fare mille altre cose) ha avuto la prontezza e la sfrontatezza di esibire questa battuta dall’indubbio cattivo gusto. Ma pessima quanto la sua uscita, la reazione della radio e, a quanto apprendo anche troppo blande le sue scuse.
    Licenziarla? Mi sembra eccessivo.
    Credo che abbia ben compreso la lezione, e ci si aspettano scuse serie, ma veramente serie a partire dall’emittente. E ne va del nome della radio “normal peaple” che ha confermato proprio il suo target.
    Saluti a tutti.

    Mi piace

  36. A quelli che ridono …a quelli che ancora vi sostengono…a quelli che vi giustificano toglierei subito la cittadinanza italiana .!
    Non meritate di stare in questo paese …esuli anche loro poi vediamo come continuano a ridere e a fare gli sbruffoni

    Mi piace

  37. Quando lo schifo parla con la voce della libera informazione. Ironizzano sulle Foibe come “marca di pentole” dovono vergognarsi come tutti quelli che celano la verità.

    Mi piace

  38. Suraci, il patron di RTL è ammanicato con i mafiosi ed è sotto indagine. Ciosa ci si aspetta, che rettifichi o convochi la Pressman (che l’america l’ha trovata in Italia)
    La pentolaia

    Schifo.
    vada a offendere i suoi cari americanini che fanno i pacifistronzi e senza pensarci due volte hanno buttato non una, ma due bombe atomiche in tersta ai civili inermi.
    basta, Pressman go home!

    Mi piace

  39. Ho da subito appreso e seguito la vostra protesta e vi appoggio su tutto… vorrei solo darvi dei consigli OLTRE A SCRIVERE QUI MOBILITIAMOCI ANCHE SU ALTRO CREIAMO EVENTI PAGINE.. ESPANDIAMOCI ANCHE SU TWITTER CREIAMO ASHTAG!! TUTTO IL MONDO DEVE SAPERE DI QUESTO SCHIFO!! FORZA RAGAZZI FACCIAMOCI SENTIRE!! MENTRE NOI SCRIVIAMO SOLAMENTE QUI LORO FARANNO SEMPRE FINTA DI NULLA!! DIAMOCI UNA MOSSA!!!

    Mi piace

  40. Da Italiano sono sempre più indignato e non molliamo la presa finché non arriveranno le scuse serie e non pasticciare come hanno già fatto ……

    Mi piace

  41. Sono svariati i personaggi del mondo culturale e dello spettacolo legati alla sinistra, da Vauro a Caterina Guzzanti, che non perdono occasione per deridere e mancare di rispetto alle vittime di questa tragedia, contribuendo alla creazione di un clima nel quale frange dell’antifascismo militante distruggono o trafugano lapidi e oltraggiano luoghi del ricordo

    Mi piace

  42. Esiste purtroppo in Italia una cultura ancora diffusa tra una certa sinistra e non solo, che crede di poter offendere la memoria degli italiani trucidati nelle Foibe o costretti ad abbandonare la propria terra, ma che poi chiede l’introduzione del reato di negazionismo dell’olocausto ebraico e persegue chiunque non sia allineato al pensiero unico su immigrazione e presunto razzismo.

    Ha fatto bene, Dott. Raimondi a porre in evidenza questo schifo

    Mi piace

  43. invito tutti a mandare sms di protesta al numero (3493491025) della redazione di RTL. Invito anche noi a riempire la redazione, di questi cialtroni
    Buona sera Lord Ninni

    Mi piace

  44. Yenkee Jennifer Pressman, comprati un biglietto andata ritorno sulla funivia del Cermis. Ti aspetterermo al tuo ritorno ! (P.S. Onore ai morti per colpa dei terroristi americani ).

    Mi piace

  45. l’azienda si comporti seriamente come qualsiasi altra al loro posto farebbe, a tal proposito vorrei ricordare che quando il sig. Barilla uscì con “un’infelice frase” sia in rete che mezzo stampa cartacea fu massacrato tanto da far rendere pubbliche le sue scuse…
    Pertanto RTL per essere imparziale…nessuna vendetta da parte mia e di tutti, semplicemente rispetto …

    Mi piace

  46. Ho saputo che i loro ascolti hanno subito una picchiata a causa del becero comportamento che hanno tenuto non dissociandosi dalla Pressman.
    Spero che continuino a perdere consensi finchè non si comporteranno in maniera degna, retta e corretta. Scuse vere, sincere e pubbliche.
    E che imparino, anche se credo sia una missione quasi impossibile, cosa significa essere persone dignitose!

    Ciao Ninni, scappo di fretta

    Hilde

    Mi piace

  47. Li sentivo spesso, ma dopo l’oscena battuta della loro “conduttrice” non lo farò più. Aspetto le loro scuse e l’allontanamento della venditrice di pentole

    Mi piace

  48. Attenzione, !!!!!
    L’anno prossimo, il 10 febbraio 2017, RTL 102.50 con la velina Jennifer Pressman, venderanno saponette. !
    Vedremo cosa succederà .

    Mi piace

  49. Suggerisco ai commentatori di non offendere un’intera azienda per l’errore di uno solo.
    Vero è che l’azienda in questione non si è dissociata in modo netto e preciso.
    Vero è che sta aggirando … ma, attenzione ai roghi!
    Grazie

    Mi piace

  50. Sicuramente ci sono stati interventi decisamente esagerati e volgari, ma tanti hanno esclusivamente espresso la propria indignazione…
    Penso sia fattibile o la libertà di parola esiste solo da una parte?

    Mi piace

  51. Ho letto accuse di essere mafiosi a RTL
    Poi se non si vuole più ascoltarla liberi di farlo,
    Per quanto riguarda l’attaccare anche chi continua ad ascoltarla non lo trovo giusto, se ci si accanisce cosi si finisce col dare troppa importanza ad una persona, come la Pressman, che non la merita, ma solo indifferenza

    Mi piace

  52. sono di Trieste; mio padre, i suoi genitori e le sue sorelle stati cacciati dalla casa dove la famiglia abitava da generazioni, hanno potuto portare in Italia solo quello che stava in mano, La Pressman lo sa cosa significa? O vende solo pentole?

    Mi piace

  53. Un ondata spontanea di indignazione, un silenzio imposto da 70 anni, dall’arroganza, dalla violenza di chi, si erge padrone della memoria storica.
    Ma la Verità, vince sempre, e la dimostrazione è sotto i vnostri occhi, non chiamateci revisionisti, inutile etichetta con cui le vestali della vulgata resistenziale cercano di zittire coloro che non sono sottomessi alla loro dottrina.
    Non vendetta, ma spazio alle nostre voci, non siamo più disposti a tacere per altri 70 anni, Che invitino nei loro studi i rappresentanti degli esuli istriani, dalmati, invitino a parlare gli storici non prezzolati dall’egemonia culturale della sinistra, e riceveranno il plauso di milioni di veri italiani.
    I Martiri delle Foibe, dalle viscere della terra urlano Giustizia!

    Buona sera dottore, ha corrisposto a tutte le migliori attese

    Furio

    Mi piace

  54. Infelice e vergognosa battuta. La tizia, che vuol far la spiritosa a tutti i costi, merita ora di essere ignorata. Sbaglia l’azienda, a non prendere le dovute distanze da chi si permette di scherzare con le vittime di tanta becera violenza.
    Mi associo all’indignazione generale.

    Mi piace

Volete partecipare alla discussione? Scrivete ed esprimete il Vostro parere, grazie.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...